banner

Cerca nel sito

Registrati

Chi è online?

utenti online

Per gentile concessione ...

Racconti di scuola

×

Errore

Categoria non trovata

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito utilizza cookie. Continuando a navigare, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie. Leggi la normativa.

Approvo
RocketTheme Joomla Templates
×
"La formazione dei formatori" 2016-2017

 Vedi il programma   Scarica il modulo d'iscrizione

Le innovazioni descritte in più documenti ministeriali, presto diventeranno requisiti imprescindibili per un insegnamento idoneo alla riflessione sui processi di autovalutazione e miglioramento, all’apprezzamento del merito e all’opportunità delle azioni formative obbligatorie e differenziate.

Gli insegnanti in servizio possono fare carriera, l’insegnante “mentor 1., specializzato nella didattica e l’insegnante “quadro-intermedio” destinato al supporto organizzativo saranno percorsi di carriera, nei quali il docente si qualifica come professionista, progettista di percorsi formativi 2.  o come quadro che supporta il dirigente e la scuola.

In previsione della presentazione dei decreti e dell’attuazione dei provvedimenti proponiamo “La formazione dei formatori: l’insegnante fa carriera”, arricchito di un modulo sulle nuove figure professionali e sulle modalità di costruzione di un proprio portfolio per valorizzare e presentare le proprie competenze. Il corso si rivolge a docenti competenti che vogliano migliorare l’esperienza maturata nei suddetti campi (formazione, autovalutazione, miglioramento) al fine di concorrere alla valorizzazione del proprio merito, con crediti riconosciti, relativi alla qualità del proprio insegnamento, del rendimento scolastico degli studenti, della progettualità nella metodologie didattiche utilizzate, della capacità innovativa e del contributo dato al miglioramento complessivo della scuola.

1. Nelle linee guida del 3 settembre 2015 si legge che il mentor sarà scelto dal nucleo di valutazione interno, tra i docenti che per tre trienni consecutivi hanno avuto uno scatto di competenza. Rimarrà in carica per tre anni e potrà essere riconfermato. Il numero dei docenti ‘mentor’ sarà limitato fino a un massimo del 10% di tutti gli insegnanti della scuola. Sarà retribuito con una indennità di posizione professionale.

2. Il docente mentor:

  • segue la valutazione
  • coordina le attività di formazione degli altri docenti, compresa la formazione tra pari
  • sovrintende alla formazione dei colleghi
  • accompagna il percorso dei tirocinanti, è tutor dei neoimmessi in ruolo
  • aiuta il dirigente e la scuola nei compiti legati alla valutazione delle risorse umane nell'ambito della didattica.